Nessun commento

Locazione a Canone Concordato

In questi ultimi anni sono state introdotte alcune novità molto importanti per gli affitti a “canone concordato”. Questa tipologia di contratto, che può essere stipulata al verificarsi di determinate condizioni, fornisce una serie di agevolazioni che interessano sia il proprietario che l’inquilino.

AGEVOLAZIONI PER IL PROPRIETARIO

  • Imu ridotta del 25%
  • Reddito percepito tassato al 10% anziché al 21% in regime di cedolare secca

AGEVOLAZIONI PER L’INQUILINO

  • Canone di affitto inferiore a valori medi di mercato
  • Detrazione di imposta a partire da 247,90 fino a 495,80 euro

N.B.

Una ulteriore agevolazione che riguarda entrambe le parti è che al momento della registrazione del contratto non vanno versate né imposta di registro né imposta di bollo. Inoltre non si pagano tasse di rinnovo annuali e spese di risoluzione.